Annalisa Catapano

Bari, la barca confiscata ai trafficanti di migranti diventa la prima biblioteca in acqua

Questa mattina, in presenza dello scrittore, musicista e navigatore, Roberto Soldatini, è stata inaugurata la prima bibioteca in acqua, una barca confiscata ai trafficanti di migranti.
Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra il Ministero di Giustizia, la rete di #BariSocialBook e l’assessorato al Welfare del Comune di Bari.
Fondamentale è stato lavoro prezioso dei ragazzi del circuito penale, degli uomini e le donne, italiani e migranti, della rete welfare che l’hanno restaurata.

La biblioteca di comunità sarà animata da scrittori, autori, musicisti, educatori con la navigazione, l’accoglienza, la solidarietà e il dialogo interculturale ed interculturale.

Immagine di copertina: pagina Facebook Bari Social Book