Annalisa Catapano

Blog di approfondimento

Monday, September 20, 2021

Il Memorandum Italia-Libia si rinnoverà per altri 3 anni, ma senza modifiche

Il 2 febbraio il Memorandum Italia-Libia sarà prorogato per altri tre anni, senza alcune modifiche, nonostante il governo italiano i
Questa decisione è stata fortemente criticata da molte agenzie e organizzazioni internazionali come Emergency e Amnesty International.

Cosa prevede il Memorandum Italia- Libia

Il Memorandum Italia- Libia fu firmato nel 2017 dall’allora Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal primo Ministro del governo di riconciliazione nazionale libico al-Serraj. L’accordo regola la politica tra i due paesi in tema d’immigrazione e sbarchi,  nella fattispecie l’Italia  addestra ed equipaggia le autorità libiche , mentre quest’ultime intercettano le persone in mare e le riportano in Libia nei centri di detenzione dove subiscono torture, stupri e  gravissime violenze come hanno denunciato le organizzazioni internazionali e vari reportage giornalistici.

Le condizioni dei migranti nei centri di detenzione libici

Come è stato ampiamente documentato, in Libia vengono sistematicamente violati i diritti fondamentali di migliaia di persone, detenendole e sottoponendole a torture e violenze.

Nei primi tre anni dalla firma dell’accordo almeno 40.000 persone, tra cui migliaia di minori, sono state intercettate in mare, riportate in Libia e sottoposte a sofferenze inimmaginabili. Solo questo mese, sono state intercettate 947 persone“, ha spiegato Struthers, direttrice di Amnesty International per l’Europa.

Dinanzi alle varie proteste della società civile, a novembre il governo italiano ha riconosciuto la necessità di rinegoziare l’accordo con una maggiore attenzione alle persone, ma il tavolo è fallito in quanto non vi è stata alcuna risposta da parte delle autorità libiche. Di conseguenza, l’accordo verrà rinnovato senza alcuna modifica.

La condanna delle organizzazioni internazionali

Emergency condanna il rinnovo di questo Memorandum e chiede all’Italia e Europa risposte credibili per affrontare ciò che avviene ogni giorno nei luoghi di detenzione libici e nel Mediterraneo.

I Radicali oggi hanno organizzato una manifestazione contro il rinnovo del Memorandum.

La direttrice di Amnesty International per l’Europa, Marie Struthers, ha affermato:” “Va oltre ogni comprensione il fatto che, nonostante le prove delle sofferenze causate da questo orribile accordo e a dispetto dell’escalation del conflitto in Libia, l’Italia sia pronta a rinnovare il memorandum. Invece, l’Italia dovrebbe pretendere dalla Libia il rilascio di tutti i migranti e i rifugiati che si trovano nei centri di detenzione e la chiusura di questi centri una volta per tutte“.

Medici Senza Frontiere

 

Immagine : Amnesty International Italia