in cultura

Emergenza Covid-19: incentivi per le aziende che vogliono produrre dispositivi medici e di protezione individuale

Da oggi 26 marzo partono gli incentivi previsti dal decreto #CuraItalia per la produzione di dispositivi medici e di protezione individuale al fine di contenere il Covid-19.

In tutto sono previsti 50 milioni per le aziende che vogliono ampliare o riconvertire la propria attività produttiva per produrre ventilatori, mascherine, occhiali, camici e tute di sicurezza.

Chi può accedere agli incentivi

Possono accedere le imprese imprese di tutte le dimensioni, costituite in forma societaria, localizzate sull’intero territorio nazionale. Sono escluse le ditte individuali e le partite iva.

Le agevolazioni

L’agevolazione prevede un mutuo a tasso agevolato a tasso 0 e a copertura del 75% del programma di spesa, rimborsabile in 7 anni.
La massima agevolazione è di 800 mila euro.

Il sistema di premialità

Il mutuo può essere a fondo perduto nei seguenti casi:

– 100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni
– 50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni
– 25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni

I vantaggi sono i seguenti:

– Procedura light e adempimenti ridotti per i proponenti: richiesta una perizia tecnica asseverata.
– Previsto un anticipo del 60% della spesa senza garanzie al momento dell’accettazione del provvedimento di
ammissione alle agevolazioni. Il saldo arriverà a conclusione degli investimenti
– Iter di valutazione semplificato in 5 giorni

Come presentare la domanda

La domanda dovrà essere inviata a partire dalle ore 12:00 del 26 marzo, sulla piattaforma di Invitalia. Una volta registrati bisognerà accedere ai servizi online, compilare direttamente la domanda e caricare tutta documentazione da allegare firmando i relativi documenti digitalmente, ove necessario.

Per tutte le informazioni consultate la pagina di Invitalia dedicata agli incentivi