Kansas, gli elettori respingono l’emendamento che avrebbe limitato l’accesso all’aborto

Nello stato del Kansas gli elettori hanno respinto con un referendum un emendamento costituzionale che avrebbe consentito al legislatore di limitare ulteriormente l’accesso all’aborto. Il 59% degli elettori  ha votato a favore del diritto all’aborto, mentre il 41% ha sostenuto l’emendamento. Si è trattato del primo referendum sull’aborto da quando la Corte suprema americana ha ribaltato la sentenza Roe v Wade.

“Stasera, il Kansas ha usato la propria voce per proteggere il diritto delle donne di scegliere e accedere all’assistenza sanitaria riproduttiva. È una vittoria importante per il Kansas, ma anche per ogni americano che crede che le donne dovrebbero essere in grado di prendere le proprie decisioni sanitarie senza l’interferenza del governo.”, ha dichiarato il presidente americano Joe Biden .

Altri referendum  simili  sono previsti nei prossimi mesi in California, Michigan o Vermont. Ad oggi sono dieci gli stati che prevedono il diritto all’aborto nelle loro costituzioni statali.

Dall’entrata in vigore della sentenza che ha ribaltato Roe v Wande, sono numerosi gli stati che limitato o proibito l’aborto. Martedì è entrato in vigore il divieto all’aborto in Kentucki.

APPROFONDISCI ANCHE– La Corte Suprema Usa ribalta la storica sentenza che garantisce il diritto di abortire

 

Immagine di copertina: english.almayadeen.net