L’Austria ha legalizzato il sucidio assistito

Dal 1 gennaio 2022 in Austria è entrata in vigore la legge che legalizza il suicidio assistito. L’Austria si aggiunge a quei pochi paesi europei che permettono la pratica come il Belgio, Paesi Bassi, Spagna e Svizzera.

Il Parlamento austriaco a dicembre ha approvato la legge in larga maggioranza. Ma la si attendeva da un anno, ovvero dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha considerato incostituzionale la norma del codice penale che prevede 5 anni di carcere per chi aiuta una persona a uccidersi. 

La legge è applicata solo ai malati terminali oppure alle persone che soffrono di malattie incurabili e arrecano gravi conseguenze. La richiesta dovrà essere esaminata da due medici, tra cui un esperto di cure palliative. Inoltre, la legge prevede che debbano passare tre mesi dal momento della richiesta per l’approvazione o meno, per evitare decisioni affrettate.