in attualità, economia, esteri

La Germania aumenta il salario minimo a 12 euro l’ora

Dopo il via libera del Bundestang, il Bundesrat ha votato per l’aumento del salario minimo a 12 euro l’ora lordi a partire dal 1 ottobre. La misura interessa circa 6,2 milioni di lavoratori. A beneficiarne maggiormente saranno le donne.
La legge, che ha la firma del ministro del lavoro Hubertus Heil, ha avuto il sostegno di tutta la coalizione di governo. Infatti, era uno dei punti chiave del Spd di Scholz.

In Germania la legge sul salario minimo (Mindestlohngesetz – MiLoG”) è entrata in vigore il 1 gennaio 2015 . Inizialmente era fissato a 8,50 euro, dal 1 luglio 2021 è salito a 9,82 euro, il 1 luglio 2022 aumenterà di 10, 45 euro e dal 1 ottobre sarà di 12 euro.  Oltre al salario minimo, ne esistono altri specifici per diversi settori. A certe condizioni, anche gli stagisti hanno diritto al salario minimo. Inoltre, il limite di guadagno per i minijob salirà a 520 euro.

LEGGI ANCHE Il salario minimo: cos’è, le proposte e come funziona nel resto dell’Ue
Ue, cosa prevede l’accordo sul salario minimo

 

Il blog www.annalisacatapano.it è un progetto editoriale nato con l’obiettivo di approfondire, in modo trasparente e oggettivo, una serie di tematiche d’attualità legate al mondo della politica, degli esteri,  dei diritti umani, dell’economia e ambiente.
Alcuni contenuti del blog sono gratuiti, mentre gli altri approfondimenti sono in abbonamento. Quest’ultima soluzione serve per sostenere il lavoro di ricerca e approfondimento.
Il primo mese è gratuito e poi potrai disdire o meno l’abbonamento.
Per abbonarti clicca qui