in Ambiente

Taranto, le immagini di una città che continua a respirare aria nociva

Mentre il Governo lavora ad un possibile piano industriale per l’ex Ilva, e dopo la presentazione del piano industriale da parte di Arcelor Mittal che prevede circa 6000 esuberi, Taranto continua ad essere avvelenata.

Ieri sera le nuvole basse e l’alto tasso di umidità hanno reso visibile ed evidente l’inquinamento dell’ex Ilva. Secondo Marescotti di PeaceLink, quell’emissioni oltre a contenere vapore acqueo, contengono polveri tossiche. 
Per la stessa ammissione tecnica, la fabbrica conferma di emettere nello sfornamento, oltre al vapore, anche il benzo(a)pirene che è cancerogeno e genotossico.

Inoltre, non sono mancati segnalazioni di bambini e adulti svegli per conati di vomito, come si legge in questo post di Luciano Marra.

Questo è quello che succedeva ieri sera a Taranto, 6 dicembre 2019. (video Maria Aliosio)

Immagine di copertina Angelo Loredana Basile