in attualità, esteri

Ue, raggiunto l’accordo sull’embargo del petrolio russo

Dopo settimane di tensioni con l’Ungheria, il Consiglio europeo ha raggiunto un accordo sull’embargo del petrolio russo, che è parte del sesto pacchetto delle sanzioni europee. Secondo quanto riferisce il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, “riguarda immediatamente più di 2/3 delle importazioni di petrolio dalla Russia, tagliando un’enorme fonte di finanziamento per la sua macchina da guerra“.

Stando ad alcune fonti diplomatiche, per dare il via libera all’embargo del petrolio russo, nel testo dell’accordo si è aggiunta una postilla che prevede l’adozione di “misure di emergenza” nel caso di un’interruzione delle forniture del greggio da parte della Russia.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha commentato su Twitter: “ Accolgo con favore l’accordo raggiunto sull’embargo del petrolio russo. Ciò ridurrà del 90% le importazioni di petrolio dalla Russia entro la fine dell’anno.”

Il sesto pacchetto prevede anche l’esclusione dal sistema swift della Sberbank, il principale istituto bancario russo.

 

Il blog www.annalisacatapano.it è un progetto editoriale nato con l’obiettivo di approfondire, in modo trasparente e oggettivo, una serie di tematiche d’attualità legate al mondo della politica, degli esteri,  dei diritti umani, dell’economia e ambiente. Alcuni contenuti del blog sono gratuiti, mentre gli altri approfondimenti sono in abbonamento. Quest’ultima soluzione serve per sostenere il lavoro di ricerca e approfondimento.Il primo mese è gratuito e poi potrai disdire o meno l’abbonamento. Per abbonarti clicca qui